Crea sito


Per “promozione sportiva” si intende quel lavoro svolto da Federazioni Enti Associazioni volto a promuovere e organizzare attività motorie con finalità ludiche, ricreative e formative.
Ciò è reso possibile grazie al lavoro dei loro rappresentanti territoriali che si occupano della propaganda e della capillare diffusione attraverso scuole, oratori, eventi e pubblicazioni.

OBIETTIVI: oltre i classici obiettivi che ogni federazione tende a raggiungere cioè la promozione del proprio sport noi ci proponiamo di raggiungere anche altri obiettivi:
- la riduzione del fenomeno del DROP OUT SPORTIVO ovvero l’abbandono precoce, elemento molto diffuso tra gli adolescenti praticanti attività sportiva;
- la realizzazione di un modello sportivo educativo più complesso, fortemente unitario, capace di rispondere alle non più rinviabili esigenze di movimento, di gioco, di sport, di ricreazione e di salute di tutti i giovani;
- una più ampia e articolata conoscenza delle discipline sportive, evitando una precoce canalizzazione sugli sport di massa (calcio, pallavolo) e consentendo a ciascuno di approdare al "proprio" sport;
- la disponibilità di una guida qualificata all'attività motoria, secondo il principio della formazione in azione, per gli insegnanti della scuola e per gli allenatori, rendendoli consapevoli del loro ruolo di adulti di riferimento, di portatori dei valori autentici dello sport: lealtà, rispetto delle regole, lavoro di squadra, salute psicofisica;
- la realizzazione di un modello di tipo sinergico, con forte radicamento territoriale, che prevede il contemporaneo coinvolgimento della Federazione, del mondo scolastico, degli enti locali e delle diverse società sportive. Solo un organismo necessariamente complesso ma con forte impulso unitario sarà capace di perseguire l’obiettivo di assicurare a diffondere la cultura dello sport, come momento di educazione permanente alla salute;
- la creazione di Centri sportivi sul territorio per l’allenamento giovanile, l’individuazione e lo sviluppo degli sport minori;
- l’innalzamento del livello qualitativo medio dei giovani che svolgono attività continuativa strutturata;
- la realizzazione di una Comunicazione interna e esterna più efficace;

LO SPORT LE FEDERAZIONI LA SCUOLA: è naturale che ogni federazione sportiva che intenda promuovere la propria disciplina pensi alla scuola come ambiente ideale, questo grazie alla presenza di tutte le componenti essenziali quali ragazzi, docenti, capacità professionali, impianti. La scuola è il luogo dove gli scopi promozionali e di diffusione vanno a coincidere con il più scolastico degli obiettivi quello dell'alfabetizzazione motoria.
Se intento primario della scuola è quindi quello di perseguire l'educazione motoria dei propri alunni, è compito dello sport essere a sua volta strumento idoneo per il raggiungimento di fini ludico-educativi.  Nel caso del badminton l'incarico della federazione è facilitato al massimo dato che la disciplina riassume tutte le principali caratteristiche di uno sport praticabile nelle scuole: è essenzialmente un gioco, necessita di poco spazio, può impegnare contemporaneamente tutti gli alunni ed ha costi modesti.

Per questo ci sentiamo di proporre il badminton all'attenzione dei Dirigenti e degli insegnanti, certi di fornire loro uno strumento prezioso, innovativo, ed ai loro alunni un gioco nuovo, piacevole e stimolante.

IMPOSTAZIONE: per favorire il coinvolgimento dei giovani e il mantenimento di un’attività continuativa e strutturata è fondamentale il ruolo dei Tecnici, Delegati Territoriali e delle Associazioni affiliate con la diffusione delle linee metodologiche di lavoro e la proposta di protocolli e modelli di lavoro sperimentali. Allo scopo risulta fondamentale l’esperienza della Federazione con il programma Shuttle Time che dà la possibilità di condividere modelli organizzativi e metodologie di lavoro unitario dando molta importanza alla diffusione di linee guida e protocolli di lavoro che riguardano:
- metodologia di allenamento
- preparazione fisica
- verifica e controllo delle funzionalità fisiche con la crescita
- competenze nell’organizzazione dell’attività
- competenze alimentari

Il programma prevede quindi anche figure professionali nuove come tecnici esperti nell’ambito della preparazione fisica e nel controllo delle funzionalità di base per un giovane atleta, con linee guida da estendere a tutte le società che operano con i giovani.

FIBa Puglia referente settore Scuola

prof. Daniele SOLITARIO

 

contatti istituzionali:

scuola@badmintonpuglia.it - cell. 328/3469063